Le molte capacità dell' Audi e-tron

Fino a 300 kW di potenza, nuova generazione quattro, comfort di un SUV di alta gamma e baricentro quasi analogo a quello di una berlina sportiva: da fine gennaio 2019, l’Audi e-tron esibirà tutto questo anche sulle strade svizzere.

L’Audi e-tron è il primo modello di serie a trazione completamente elettrica della Casa dei quattro anelli. A San Francisco, l’azienda ha presentato in anteprima mondiale al grande pubblico il suo SUV di alta classe, sportivo ma adatto all’uso quotidiano.

I dati principali

  • Potenza fino a 300 kW e trazione integrale elettrica con prestazioni di altissimo livello
  • Oltre 400 km di autonomia in ciclo WLTP e ricarica rapida fino a 150 kW
  • Come opzione esclusiva su un’auto di serie, specchietti retrovisori esterni ‘virtuali’  
  • Altre funzioni supplementari saranno prenotabili da metà 2019
  • A seconda dell’allestimento, l’e-tron è dotata di sensori radar, sensori a ultrasuoni e laser scanner
  • In Svizzera, il prezzo base è di 89’900 franchi

L’Audi e-tron è un SUV elettrico per lo sport, la famiglia e il tempo libero. Misura 4.901 millimetri in lunghezza, 1.935 in larghezza e 1.616 in altezza. Spaziosità e comfort sono quelli di un tipico modello di lusso del marchio. Con un passo di 2.928 millimetri, l’Audi e-tron offre spazio abbondante per cinque persone più bagagli. Il volume di carico totale di questo SUV elettrico, pari a 660 litri, lo rende ideale per i lunghi viaggi

Prestazioni elevate su qualsiasi terreno: coppia motrice e dinamica di marcia

Efficiente, prestante e silenzioso, l’Audi e-tron esprime l’esperienza di guida di una nuova era tecnologica. Il SUV è spinto da due motori elettrici con potenza fino a 300 kW e coppia fino a 664 N-m che gli conferiscono forza propulsiva, assenza di emissioni e silenziosità quasi totale. La coppia motrice massima si sviluppa in frazioni di secondo assicurando un’enorme capacità di spunto. L’Audi e-tron accelera da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. La sua velocità massima, limitata elettronicamente, è di 200 km/h.

L'e-tron scatta da fermo a 100 km/h in appena 5,7 secondi.
L'e-tron scatta da fermo a 100 km/h in appena 5,7 secondi.

Capacità di trazione e dinamica eccezionali su qualsiasi terreno e in tutte le condizioni atmosferiche provengono da una nuova generazione quattro: la trazione integrale elettrica. Essa controlla in permanenza e con costante variabilità la distribuzione ideale delle coppie motrici tra i due assi, e questo in frazioni di secondo. Per sfruttarne al massimo il rendimento, il SUV elettrico utilizza nella maggior parte dei casi il motore elettrico posteriore. Se il conducente richiede una potenza maggiore di quella che esso può fornire, la trazione integrale elettrica trasferisce le coppie sull’asse anteriore secondo necessità. Questo avviene anche su fondo scivoloso o nelle curve veloci per prevenire lo slittamento o prima che l’auto possa entrare in sotto- o sovrasterzo. Le qualità dinamiche dell’Audi e-tron si manifestano soprattutto quando il coefficiente di attrito è basso, ad esempio su fondo innevato.

Un fattore chiave del carattere sportivo e dell’eccezionale dinamica trasversale è la posizione di montaggio ribassata e centrale dei componenti della trasmissione. Il sistema di batterie è adattato in modo ottimale alle dimensioni dell’Audi e-tron e ha la forma di un pacco piatto e largo posizionato tra gli assi sotto la cella passeggeri. Il baricentro dell’Audi e-tron viene così a collocarsi su un livello analogo a quello di una berlina. La distribuzione del carico assiale è perfettamente calibrata su un rapporto approssimativo di 50:50.

La sospensione pneumatica di serie può abbassare l'e-tron fin di 7,6 centimetri.
La sospensione pneumatica di serie può abbassare l'e-tron fin di 7,6 centimetri.

Il sistema Audi Drive Select consente al conducente di scegliere tra sette profili diversi per variare le caratteristiche dell’Audi e-tron in funzione delle condizioni di marcia, del fondo stradale o delle esigenze personali. Il sistema influisce anche sulle sospensioni pneumatiche di serie dotate di ammortizzatori adattivi che, complice la marcata inclinazione del perno del fuso a snodo, privilegiano la morbidezza di rotolamento piuttosto che una stabile andatura sportiva. A seconda della velocità e dei desideri del conducente, la sospensione pneumatica si adatta selettivamente alle condizioni della strada variando l’altezza della carrozzeria fin di 76 millimetri. Soprattutto sui lunghi tragitti, l’abbassamento migliora il comportamento aerodinamico a favore dell’autonomia.

Grande efficienza: recupero, aerodinamica e gestione termica

Nel ciclo di marcia WLTP, una carica completa della batteria consente all’Audi e-tron di percorrere più di 400 chilometri, un valore che va soprattutto a merito dell’innovativo sistema di recupero che contribuisce fino al 30% alla sua autonomia. Il SUV elettrico può recuperare energia in due modi: con il recupero automatico quando il conducente stacca il piede dall’acceleratore oppure con il recupero in frenata quando egli preme sul pedale del freno. In entrambi i casi i motori elettrici fungono da alternatore e convertono l’energia cinetica dell’Audi e-tron in energia elettrica. Il SUV è in grado di recuperare fino a 0,3 g con il solo ausilio dei motori elettrici, il che avviene in oltre il 90 per cento di tutte le decelerazioni.

I freni entrano in gioco solo quando il conducente frena con una decelerazione maggiore di 0,3 g. Il loro intervento è estremamente rapido grazie al nuovo sistema di azionamento elettroidraulico che Audi è il primo produttore al mondo a montare su un’auto di serie a propulsione elettrica. Ad esempio, decelerando dai 100 km/h l’Audi può recuperare un massimo di 300 N-m e 220 kW di energia elettrica, vale a dire oltre il 70 per cento della sua potenza motrice. Nessun altro modello di serie arriva a tanto. A seconda della situazione di marcia, il sistema di frenata elettroidraulico integrato decide se nel SUV il recupero dell’energia debba avvenire tramite il motore elettrico, il sistema frenante o una loro combinazione, e questo su ogni singolo asse. La transizione tra frenatura elettrica e frenatura idraulica è morbida ed omogenea, impercettibile per il conducente.

In frenata l'Audi e-tron può recuperare oltre il 70% della potenza motrice, un valore che nessun altro modello di serie è in grado di eguagliare.
In frenata l'Audi e-tron può recuperare oltre il 70% della potenza motrice, un valore che nessun altro modello di serie è in grado di eguagliare.

Tra i fattori determinanti della grande efficienza dell’Audi e-tron figura la sua ingegnosa aerodinamica, il cui elemento di maggior rilievo e disponibile come optional sono gli specchietti retrovisori esterni virtuali, un’innovazione mondiale nella costruzione di automobili di serie. Ognuno dei loro supporti integra una piccola telecamera le cui immagini appaiono su un display OLED ad alto contrasto situato nell’abitacolo. Altre soluzioni aerodinamiche adempiono le loro rispettive funzioni senza apparire, come ad esempio il sottoscocca completamente carenato, con una lastra di alluminio che protegge la batteria ad alto voltaggio e le sospensioni pneumatiche. Ne risulta una ridotta resistenza aerodinamica, in simbiosi con la presa regolabile dell’aria di raffreddamento che integra condotti per il raffreddamento dei freni anteriori e funge da cardine del complesso sistema di gestione termica con pompa di calore standard. Ciò consente prestazioni su strada sempre elevate anche sotto stress, lunga durata della batteria e ricarica rapida con corrente continua.

La raffinata aerodinamica comprende gli specchietti esterni virtuali, disponibili in opzione.
La raffinata aerodinamica comprende gli specchietti esterni virtuali, disponibili in opzione.

Grazie agli specchietti retrovisori virtuali l’Audi e-tron raggiunge un Cx di 0,27, un valore al vertice del segmento dei SUV. In un profilo di utilizzo tipico, tale valore assicura un incremento di autonomia pari a circa 40 chilometri per ogni ricarica rispetto a un autoveicolo comparabile con trazione convenzionale.

Soluzioni intelligenti per la casa e la mobilità: i sistemi di ricarica

L’Audi e-tron è la prima autovettura di serie che può collegarsi con colonnine di ricarica rapida per rifornirsi di corrente continua (CC) con potenze fino a 150 kW, in modo da poter essere pronta in circa mezz’ora ad affrontare una lunga tappa successiva. In alternativa, questo SUV elettrico può ricaricarsi di corrente alternata (CA) fino a 11 kW. Un servizio di ricarica Audi potrà così garantire agli utenti dell’e-tron il facile accesso a circa l’80% di tutte le stazioni di ricarica pubbliche distribuite in Europa. Si tratti di ricarica in CA o CC, di 11 o di 150 kW, per avviare la procedura basta un’unica carta. Con la funzione Plug&Charge, che seguirà nel 2019, la procedura sarà ancor più agevole perché l’auto sarà capace di identificarsi autonomamente presso la colonnina.

Per la ricarica nel proprio garage, Audi propone varie soluzioni. Il sistema di ricarica mobile di serie è utilizzabile sia con una linea di alimentazione domestica a 230 Volt che con una presa di corrente trifase a 400 Volt. Interagendo con un sistema domestico di gestione energetica, l’equipaggiamento opzionale Audi connect offre delle funzioni intelligenti, ad esempio la ricarica nelle fasce orarie più convenienti oppure, se l’edificio dispone di un impianto fotovoltaico, con corrente solare. Con l’app myAudi i clienti Audi possono gestire tramite smartphone tutte le procedure di ricarica e la preclimatizzazione.

 Elettrificazione visibile: esterni e abitacolo

L’Audi e-tron riprende il basilare linguaggio formale del design Audi, reinterpretandolo nell’era elettrica con nuovi e incisivi dettagli stilistici. Caratteristica tipica di un SUV della Casa, l’Audi e-tron si presenta con una calandra single frame ottagonale con elementi di sostegno verticali. Il corpo dell’autovettura è perlopiù chiuso e con una finitura grigio platino chiara che la rende riconoscibile come modello completamente elettrico. Sul bordo inferiore dei fari a matrice di LED, quattro linee orizzontali delineano il modulo delle luci per marcia diurna dell’e-tron, per la prima volta direttamente integrato nel proiettore. Gli espressivi inserti neri nell’area delle soglie d’ingresso segnalano la posizione della batteria e quindi del centro energetico dell’Audi e-tron. Nella parte posteriore, le lamelle dell’ampio diffusore evidenziano l’assenza dei tubi di scarico. La scritta e-tron sul portellone di carico e, su richiesta, le pinze dei freni si accendono del colore arancione del segnale di alta tensione.

Su richiesta, analoghi accenti cromatici possono caratterizzare gli spaziosi e luminosi interni il cui design esprime prestazioni, intelligenza e leggerezza. Il grande arco abbraccia l’ampio quadro strumenti estendendosi fino alla scultorea conformazione dei pannelli delle portiere, integrando armoniosamente i display degli specchietti retrovisori esterni virtuali, disponibili in opzione, ed elevando la digitalizzazione dell’auto a un livello assolutamente inedito. La console sul tunnel centrale poggia su pareti laterali aperte e su di essa sembra sospeso il poggiamano con commutatore marce integrato che il conducente aziona con il pollice e l’indice. Una perfetta sintesi di prestazioni e leggerezza.

L’intero abitacolo è orientato al conducente e i due grandi display MMI Touch Response sono inclinati nella sua direzione. Essi sostituiscono quasi tutti i tradizionali selettori e dispositivi di regolazione. In alternativa, molte funzioni sono controllabili con comandi vocali naturali. L’Audi Virtual Cockpit di serie fornisce al conducente tutte le informazioni con una grafica nitida e ad alta risoluzione, dove egli può scegliere tra due modalità di visualizzazione, mentre l’Audi Virtual Cockpit plus opzionale offre un terzo schermo che accentra le funzioni legate alla trazione elettrica. La completezza delle dotazioni comfort, in unione con l’alta qualità dei materiali e la raffinatezza della lavorazione, fanno così dell’elettromobilità un’esperienza di altissimo livello.

Connettività al top: Infotainment e sistemi di assistenza

L’Audi e-tron include nella dotazione l’esclusivo centro multimediale MMI Navigation plus con standard LTE Advanced e hotspot WLAN. Il sistema di navigazione propone suggerimenti intelligenti per le destinazioni sulla base dei tragitti effettuati in precedenza, perfettamente integrati nel route planner dell’e-tron. Esso mostra il percorso più idoneo con i necessari punti di ricarica. Oltre al livello di carica della batteria, il navigatore calcola l’ora di arrivo tenendo anche conto delle condizioni del traffico e del necessario tempo di ricarica.

A rendere il viaggio ancor più rilassante provvedono numerosi sistemi di assistenza, tra cui l’assistente all’efficienza compreso nella dotazione che supporta il conducente con indicazioni predittive nell’Audi Virtual Cockpit e con il recupero automatico dell’energia per uno stile di guida economico. Il sistema riconosce il contesto di traffico e l’andamento del percorso con l’ausilio di sensori radar, immagini delle telecamere, dati di navigazione e informazioni Car-to-X. Interagendo con l’assistente adattivo alla guida, l’assistente all’efficienza può anche anticipare la decelerazione/accelerazione del SUV. I sistemi di assistenza sono gestiti dall’unità centrale di assistenza alla guida, la quale elabora costantemente un quadro esatto dell’ambiente circostante. A seconda dell’allestimento scelto, i relativi dati provengono da max cinque sensori radar, sei telecamere, dodici sensori a ultrasuoni e dal laser scanner.

Radar, laser, sensori e sistemi di assistenza: un valido aiuto al conducente dell'e-tron.
Radar, laser, sensori e sistemi di assistenza: un valido aiuto al conducente dell'e-tron.

L’Audi e-tron è il primo modello del Marchio che a decorrere da metà 2019 consentirà ai suoi utilizzatori di prenotare online determinate funzioni aggiuntive, a seconda delle esigenze e in qualsiasi momento. Ad esempio, sarà possibile aggiornare i fari a LED ai proiettori a matrice di LED con regolazione intelligente degli abbaglianti, oppure dotarsi di sistemi di assistenza e di complementi di Infotainment come l’Audi smartphone interface.

Consegna in Svizzera già da fine gennaio 2019

L’Audi e-tron esce dalla fabbrica a CO2 neutro di Bruxelles. Le prime consegne a clienti svizzeri sono in programma per fine gennaio 2019. Il prezzo base applicato in Svizzera è di 89’900 franchi.

Audi e-tron 55, 300 kW, 21,0 kWh/100 km (equivalente benzina: 2,3 l/100 km, 0 g CO2/km (media di tutte le vetture immatricolate per la prima volta: 133 g CO2/km), emissioni di CO2 derivanti dalla messa a disposizione del carburante e/o dell’energia elettrica: 29 g/km, categoria d’efficienza energetica: A.

Tutti i dati relativi al consumo di corrente elettrica, all’autonomia e all’efficienza energetica sono valori provvisori. I valori indicati sono stati calcolati in base al metodo di misurazione 715/2007/CEE nella versione attualmente valida. Si tratta di dati di consumo NEDC conformi al Regolamento di esecuzione (UE) 2017/1153. Nella pratica, i dati di consumo e l’autonomia possono discostarsi dai valori indicati a seconda dello stile di guida, delle condizioni del fondo stradale e del traffico, degli agenti atmosferici e dello stato della vettura. Tali dati vanno pertanto utilizzati solo per scopi comparativi. La CO2 è il gas serra che incide maggiormente sul surriscaldamento globale. La media delle emissioni di CO2 di tutti i tipi di veicoli offerti (di tutte le marche) corrisponde per il 2018 a 133 g/km. I valori variano a seconda degli equipaggiamenti speciali scelti.

e-tron News

Tecnica, società, mobilità: tenetevi aggiornati sui temi che muoveranno il nostro futuro.